L'Oratorio di San Rocco

Data:
11 Aprile 2020
Immagine non trovata

relazione01-med.jpgL’oratorio di San Rocco, in pessime condizioni all’interno della cascina Pasquè, risale anch’esso ai tempi delle più gravi epidemie di peste che colpirono il paese nel XV- XVI secolo. Sede della confraternita di San Rocco, protettore dalla peste, funzionò anche da lazzaretto nei momenti di necessità, trovandosi allora al di fuori del paese. Nella piazzetta antistante (in latino “pasquarium” perché originariamente vi si faceva pascolare il bestiame) fino al XVII secolo venivano sepolti i cadaveri degli appestati. L’interno del piccolo edificio, ormai da secoli sconsacrato e trasformato in rustico, era ad una solo navata, con una piccola, ma elegante abside ancora esistente, sulle pareti della quale si conservano tracce degli antichi affreschi, raffiguranti scene della vita del santo.

Assessorato alla Cultura

Ultimo aggiornamento

Domenica 19 Aprile 2020